Benvenuti sul nuovo sito del Comune di Pino Torinese. Stiamo lavorando al trasferimento di tutti i contenuti sul nuovo portale del Comune. Se non trovi ciò che stai cercando, vai al vecchio sito cliccando sulla voce sottostante

APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL’OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO CON ALLESTIMENTO DI DEHORS STAGIONALI E CONTINUATIVI

E' stato approvato nel Consiglio Comunale dello scorso 22 maggio il regolamento dei dehors che individua le procedure per la richiesta ordinaria tramite SUAP.

Con il Decreto "Rilancio" recentemente pubblicato dal Governo sono infatti state stabilite deroghe per le procedure di rilascio che semplificano ulteriormente l'iter di autorizzazione. Obiettivo della Delibera, quindi, agevolare l’attività di bar e ristoranti che all’aperto possono lavorare più facilmente, viste anche le limitazioni imposte dalle regole anticoronavirus, e al tempo stesso porre le basi per un'opera di valorizzazione del centro cittadino, recentemente riqualificato.

Si è voluto pubblicare un regolamento snello e semplificato, stabilendo come limite temporale per il rilascio da parte del Comune un intervallo di 15 giorni. I dehors, inoltre, potranno essere posizionati davanti al proprio negozio ma anche in altri spazi vicini sentendo il Comune.

Le autorizzazioni potranno essere stagionali, quindi valide per un anno, o continuative per una durata massima di 5 anni.

Alla Giunta Comunale il compito di dettagliare le specifiche su materiali e colori degli arredi: per quest'anno, vista la difficile situazione, chi già li possiede potrà utilizzarli temporaneamente, per poi adeguarsi nel caso in cui si voglia mantenere il dehors anche il prossimo anno.

I tavolini e le sedie potranno essere in acciaio verniciato o in resina colorata, con colori che ben si armonizzano ai nuovi arredi del centro appena riqualificato, quali tortora, sabbia, marrone moka, che riprendono il color corten, oppure bianco opaco e giallo senape, in deciso contrasto.

Nel documento viene anche definita la forma e il colore degli ombrelloni, che potranno essere poligonali, quadrati o rettangolari e dovranno avere una struttura in legno o acciaio verniciato color corten o comunque scuro in armonia con il contesto architettonico. Il telo dovrà essere in tessuto impermeabilizzato chiaro (beige, nocciola ecc.).

Per le delimitazioni saranno possibili elementi metallici, fioriere in acciaio o resina color corten e dovranno essere unitari nell’ambito di uno stesso esercizio commerciale.

Tutte le strutture dovranno essere facilmente amovibili. 

I dehors potranno essere illuminati e riscaldati per un utilizzo anche invernale. 

Non si configura come ampliamento della superficie di somministrazione, quindi non è dovuto il reperimento del parcheggio pubblico.

Domanda semplificata per apertura dehors stagionale con occupazione di suolo pubblico o di uso pubblico (modulo editabile)


RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE PER ACQUISTO DI DISPOSITIVI CONTRO IL COVID-19

E' pubblicato il bando per accedere ad un contributo economico riservato ai titolari di attività economiche stabilite sul territorio pinese a rimborso delle spese per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale finalizzati al contenimento e al contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.
Possono accedere al contributo gli esercizi di vicinato, medie strutture di vendita, pubblici esercizi e artigiani a diretto contatto col pubblico che hanno sede in  Pino Torinese e hanno sostenuto queste spese tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda di rimborso (o comunque non oltre il 31 luglio 2020, salvo proroga).
La dichiarazione, redatta esclusivamente utilizzando il modello sotto riportato, dovrà essere consegnata all’Ufficio Protocollo del Comune, o trasmessa con raccomandata con ricevuta di ritorno o inviata mediante posta elettronica certificata unitamente a copia del documento di identità del dichiarante e copia delle parcelle/fatture/ricevute d’acquisto.
Il progetto prevede l’elargizione di un contributo economico pari alla spesa sostenuta e documentata, sino ad un massimo di € 500 per azienda: lo stanziamento massimo previsto è di € 15.000 e la data di presentazione delle domande costituisce ordine di precedenza.
Le dichiarazioni inviate ma non finanziate per esaurimento dei fondi verranno ritenute comunque valide per un futuro rifinanziamento in caso di nuove risorse a disposizione.

Testo integrale del Bando

Modulo di dichiarazione per accedere al contributo (editabile on line)

0
0
0
s2sdefault