Benvenuti sul nuovo sito del Comune di Pino Torinese. Stiamo lavorando al trasferimento di tutti i contenuti sul nuovo portale del Comune. Se non trovi ciò che stai cercando, vai al vecchio sito cliccando sulla voce sottostante

Notizie dal Comune

In occasione della S. Pasqua il Comune di Pino Torinese, in collaborazione con l’Associazione Mozart Torino, l’Associazione Santa Maria del Pino Onlus e l’Istituto Comprensivo Pino Torinese, propone il Concerto di Pasqua 2021.
A causa delle normative sanitarie in vigore, l’ouverture prevista da parte degli Allievi della Sezione Musicale della Scuola Media è stata rinviata.
Il Concerto si svolge nella Chiesa B.V. delle Grazie di Valle Ceppi ed è eseguito al pianoforte da Caterina Arzani che propone le seguenti opere:
- Sonata op. 57 n. 23 “Appassionata”
- Allegro assai
- Andante con moto
- Allegro ma non troppo (di L. van Beethoven)
- Scherzo n. 1 op. 20 (di F. Chopin)
- Cantata BWV 208
- Schafe können sicher weiden (di J. S. Bach)

BUONA VISIONE!

0
0
0
s2sdefault

Lo stato di massima pericolosità incendi boschivi viene dichiarato tramite determinazione del Settore regionale competente in materia, ai sensi della L.r. 15/2018 art 4. 

Per la prevenzione degli incendi si ricorda che è fondamentale prestare la dovuta attenzione e il rispetto delle regole richiamate nel provvedimento.

I divieti

Nei periodi di massima pericolosità sono infatti vietate, entro una distanza di cento metri dai terreni boscati, arbustivi e pascolivi, le azioni determinanti anche solo potenzialmente l'innesco di incendio, quali: accendere fuochi, accendere fuochi pirotecnici, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, usare apparati o apparecchiature che producano faville o brace, fumare, disperdere mozziconi o fiammiferi accesi, lasciare veicoli a motore incustoditi a contatto con materiale vegetale combustibile o compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo mediato o immediato di incendio; è vietata qualunque generazione di fiamma libera non controllabile nel tempo e nello spazio.

Le violazioni dei divieti e l’inosservanza delle prescrizioni, durante il periodo di massima pericolosità incendi boschivi comportano l’applicazione delle sanzioni previste dalla normativa statale L. 353/2000.

Le segnalazioni

Tutti i cittadini possono difendere il territorio in caso di incendio segnalando tempestivamente al numero unico di emergenza 112 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo.

Fornendo informazioni il più possibile precise si contribuisce in modo determinante nel limitare i danni all’ambiente, consentendo a chi dovrà operare sul fuoco di intervenire con tempestività, prima che l’incendio aumenti di forza e di capacità distruttiva.

0
0
0
s2sdefault
AVVISO: CHIUSURA TEMPORANEA VIA MARTINI
Da martedì 13 aprile, viene nuovamente chiusa alla circolazione la Via Martini per completare l'intervento di regimentazione delle acque in corrispondenza del civico n. 2. E' ammesso il doppio senso di marcia per i residenti, i mezzi di soccorso, di pronto intervento e del servizio di nettezza urbana.
La durata della chiusura è di circa 7 giorni lavorativi.

NUOVE ASFALTATURE IN PROGRAMMA
Saranno realizzati con il calendario di seguito riportato i lavori di asfaltatura delle strade Via Galliera – tratto e interni civici 16-24, Via Valle Gola – tratto intersezione Via Galliera, Via dei Castagni e Via Podio – tratto nei pressi della Scuola Primaria.
- Via Galliera int. 18/24 dal 29 al 30 marzo
- Via Galliera dal 30 al 31 marzo
- Via Valle Gola dal 31 marzo al 1 aprile
- Via dei Castagni dal 1 al 2 aprile
- Via Podio dal 2 al 6 aprile.
Per l’esecuzione dei lavori saranno apportate le necessarie modifiche alla viabilità, istituendo ove possibile il senso unico alternato e vietando per limitati periodi la circolazione nei tratti a sezione ristretta. Sarà sempre garantito il transito dei mezzi di soccorso e di pronto intervento. Il servizio di raccolta dei rifiuti non subirà variazioni.
Il programma degli interventi potrà subire modifiche a causa di imprevisti o per avverse condizioni meteorologiche. Le variazioni saranno comunicate sul portale informativo e sui canali social del Comune.
0
0
0
s2sdefault

AVVISO CANTIERE DI LAVORO "MANUTENZIONE E VALORIZZAZIONE DELLE AREE VERDI E DEI BENI APPARTENENTI AL PATRIMONIO COMUNALE"

(ai sensi dell'art 32 della L.R. n. 34/2008 e s.m.i. e del D.G.R. 7-2131 del 23-10-2020)

Il Comune di Pino Torinese avvierà nei prossimi mesi il progetto di Cantieri di lavoro a favore di 3 persone disoccupate e residenti, denominato “Manutenzione delle aree verdi e dei beni appartenenti al patrimonio comunale”, in affiancamento agli operatori del Servizio Tecnico del Comune.

Queste le mansioni previste:

  • manutenere e migliorare le aree verdi
  • garantire il decoro delle aree pubbliche
  • assicurare la tempestività di piccoli interventi manutentivi sugli edifici/arredi comunali
  • manutenere l’interno di fabbricati comunali con tinteggiature e piccoli ripristini
  • montare/smontare attrezzature

L’impiego nelle attività del cantiere avverrà per 35 ore settimanali per 6 mesi, con indennità giornaliera di euro 35,17.

I soggetti dovranno avere età uguale o maggiore a 45 anni e verranno individuati mediante avviso pubblico, emanato dal Centro per l’Impiego di Chieri.

E' prevista la riserva di 1 posto a favore di persone appartenenti a nuclei in particolare stato di bisogno o a rischio di esclusione sociale individuate dal Consorzio dei servizi socio-assistenziali del chierese.

La domanda può essere presentata dal 25 al 31 marzo 2021 esclusivamente online sul sito dell’Agenzia Piemonte Lavoro - cantieri di lavoro - quadrante metropolitano: https://www.agenziapiemontelavoro.it

Per ulteriori informazioni: Servizio Sistema educativo e Politiche sociali tel. 011.8117262

0
0
0
s2sdefault
Dal 25 marzo anche a Pino Torinese entra in vigore la nuova Ordinanza con le misure straordinarie per contenere l'inquinamento da polveri sottili nel bacino padano come da indicazione della Regione Piemonte (D.G.R. 26 febbraio 2021). La Delibera Regionale, infatti, incrementa il numero dei Comuni rientranti nelle misure in oggetto, includendo anche i territori della collina fino ad ora esenti (tra i quali, appunto, Pino Torinese). 
Una scelta resasi necessaria alla luce della condanna all'Italia, da parte della Corte di Giustizia Europea, per il superamento dei limiti di PM10. Per evitare ulteriori le sanzioni è stato quindi necessario mettere in atto un piano urgente comprendente tutte le azioni da attuare per il rientro nei limiti: è questo il motivo per cui la Regione Piemonte ha adottato, insieme alle Regioni Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto, le misure straordinarie per contenere l’inquinamento da polveri sottili nel Bacino Padano.
L’esecuzione del piano verrà monitorata dall’Unione europea.
 
LIMITAZIONI E MISURE PREVISTE DALLA ORDINANZA:
- estensione temporale dal 15 settembre al 15 aprile per l'attuazione delle limitazioni strutturali e temporanee;
anticipazione delle misure temporanee da adottare: il nuovo semaforo non scatterà più sulla base dei superamenti misurati, ma sulle previsioni di superamento, che saranno calcolate con un sistema modellistico integrato di valutazione e previsione meteo;
- i giorni di controllo passano da due a tre alla settimana (lunedì, mercoledì e venerdì).

TRASPORTI

Limitazioni circolazione veicolare dal 25 marzo 2021:
- divieto di circolazione tutti i giorni (festivi compresi) dalle ore 0:00 alle 24:00 di tutti i veicoli adibiti al trasporto di persone aventi al massimo 8 posti a sedere oltre il conducente (cat. M1) e di tutti i veicoli adibiti al trasporto merci (cat. N1, N2, N3) con omologazione inferiore o uguale a Euro 2 diesel e benzina e omologazione inferiore o uguale a Euro 1 a gpl e metano. Per i motocicli e ciclomotori divieto per Euro 0 e Euro 1.
divieto di circolazione dalle ore 8:00 alle 19:00 nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, dal 15 marzo 2021 al 15 aprile 2021 e dal 15 settembre 2021 al 15 aprile 2022, dei veicoli dotati di motore diesel adibiti al trasporto di persone aventi al massimo 8 posti a sedere oltre il conducente (cat. M1) e adibiti al trasporto merci (cat. N1, N2, N3) Euro 3 e Euro 4.
- gli Euro 5 diesel saranno coinvolti dalle limitazioni strutturali a partire dal 2023.
- divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso.

ALTRE LIMITAZIONI

- Obbligo di utilizzare nei generatori di calore a pellets di potenza termica nominale inferiore ai 35 Kw, pellets realizzati con materiale vegetale non contaminati da inquinanti, certificato alla classe A1 della norma UNI EN ISO 17225-2.
- divieto di abbruciamento di materiale vegetale su tutto il territorio regionale dal 15 marzo 2021 al 15 aprile 2021 e dal 15 settembre 2021 al 15 aprile 20

RISCALDAMENTO DOMESTICO

- limite a 18 gradi, con tolleranza di 2° C (con il semaforo arancione) per la temperatura media nelle abitazioni, esercizi commerciali, edifici pubblici ad eccezione delle strutture sanitarie;
- stop ai generatori di calore alimentati a biomassa legnosa che non siano almeno 5 stelle, in presenza di impianto di riscaldamento alternativo.

Il SINDACO INVITA 
- tutta la popolazione ad usare il meno possibile l'automobile per la mobilità urbana e a privilegiare l’uso di altri mezzi di trasporto a basso impatto ambientale;
- a gestire gli impianti di riscaldamento degli edifici adibiti a civile abitazione in modo che la temperatura degli ambienti non superi i 20 °C, così come previsto dalla normativa vigente (D.P.R. 412/93 e D.P.R. 551/99) e a gestire gli impianti di riscaldamento degli altri edifici in modo da limitare al minimo indispensabile gli orari di accensione e la temperatura degli ambienti.
 
A PINO TORINESE: LIMITAZIONI SUL TERRITORIO
Il territorio interessato dalle limitazioni alla circolazione veicolare è limitato al centro abitato del comune, fatta eccezione per le frazioni e/o nuclei abitati non servite da Trasporto Pubblico Locale e per le seguenti strade:
- per la frazione Valle Ceppi e la Borgata San Felice (S.P. n. 123 – dal Km. 4+005 al km. 4+200), dal civico 152 all’intersezione con la Strada Chieri/Pecetto, non servite con continuità dal Sevizio di Trasporto Pubblico Locale;
- via Chieri e via Traforo (S.P. n. 10 – dal Km. 10+560 al Km. 12+231);
- via Valle Miglioretti, da via Galliera all’accesso carraio della scuola “Calvino” di via Pergolesi (S.P. n. 115 – dal km. 0+000 al Km. 0+262);
- via San Felice, da via Rosero a via Vignassa (S.P. n. 123 – dal Km. 1+600 al Km. 2+100);
- via Chieri, via Roma e via Torino (S.P. n. 5 – dal Km. 7+530 al Km. 11+174);
- via dei Colli, tratto da intersezione (minirotatoria) con via Torino a via Camandona;
- via Eremo, tratto da intersezione (minirotatoria) con via Torino alla progressiva 0+080;
- per i parcheggi pubblici degli impianti sportivi comunali in Regione Commenda, ai quali si accede o recede dalla via Valle Miglioretti – tratto S.P. n. 115 esterno al centro abitato;
- per i residenti che dal luogo di abitazione, con il tragitto più breve, accedono o recedono a tali arterie stradali di proprietà della Città Metropolitana e della Città di Torino (via dei Colli e via Eremo), oltre che ai seguenti parcheggi pubblici:
  • via Folis, inclusi il parcheggio interrato e l’area del Centro Polifunzionale del civico n. 9;
  • piazza Donatori di Sangue (via Biscaretti);
  • via Martini n. 16;
  • piazzale Caduti Senza Croce (cimitero del capoluogo);
- per i commercianti e gli esercenti di arti e professioni la cui sede dell’attività (da dimostrarsi con apposita documentazione) è ubicata nel centro abitato del territorio comunale, che dalle suddette strade di proprietà della Città Metropolitana e della Città di Torino, con il tragitto più breve e compatibile con l’orario di lavoro, accedono o recedono ai seguenti parcheggi pubblici:
  • via Folis, inclusi il parcheggio interrato;
  • piazza Donatori di Sangue (via Biscaretti);
  • via Martini n. 16;
- per i visitarori del Museo dello Spazio e Planetario (da dimostrarsi con apposita documentazione), che da tali arterie stradali di proprietà della Città Metropolitana e della Città di Torino, tramite il percorso via Pietra del Gallo e via Osservatorio, accedono o recedono all’area del parcheggio pubblico e di accoglienza funzionale in via Osservatorio, all’Osservatorio Astronomico ed alla relativa struttura museale;
- per la navetta a servizio dei visitatori del Museo dello Spazio e Planetario (Infini.to).

ALLEGATI

LINK UTILI

0
0
0
s2sdefault

I soggetti interessati a usufruire del servizio DEVONO PRENDERE VISIONE DELL'INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL’ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 PUBBLICATA NEL FILE ALLEGATO.


VACCINAZIONI PER I SOGGETTI FRAGILI AFFETTI DA PATOLOGIE SPECIFICHE

I soggetti affetti da gravi patologie verranno contattati direttamente dal proprio medico di famiglia. L’ASL provvederà alla convocazione con una lettera o un sms che indicherà la data e il luogo della vaccinazione. Per la somministrazione verranno usati i vaccini Pzifer e Moderna.

Rientrano in questa condizione coloro che sono affetti da una delle patologie indicate dal piano nazionale (per quelle con l'asterisco * è prevista la vaccinazione contestuale anche dei conviventi):
- fibrosi polmonare idiopatica;
- altre malattie respiratorie che necessitino di ossigenoterapia;
- scompenso cardiaco in classe avanzata (III-IV NYHA);
- pazienti post shock cardiogeno;
- sclerosi laterale amiotrofica e altre malattie del motoneurone;
- sclerosi multipla;
- distrofia muscolare;
- paralisi cerebrali infantili;
- pazienti in trattamento con farmaci biologici o terapie immunodepressive*;
- miastenia gravis;
- patologie neurologiche disimmuni;
- soggetti con diabete di tipo 1;
- soggetti con diabete di tipo 2 che necessitano di almeno 2 farmaci per il diabete o che hanno sviluppato complicanze;
- soggetti con morbo di Addison;
- soggetti con panipopituitarismo;
- pazienti affetti da fibrosi cistica, da considerare per definizione ad alta fragilità per le implicazioni respiratorie tipiche della patologia di base;
- pazienti sottoposti a trattamento dialitico cronico;
- pazienti con grave compromissione polmonare o marcata immunodeficienza *;
- pazienti con immunodepressione secondaria a trattamento terapeutico *;
- pazienti con diagnosi di cirrosi epatica;
- evento ischemico-emorragico cerebrale che abbia compromesso l’autonomia neurologica e cognitiva del paziente affetto;
- persone che hanno subito uno "stroke" nel 2020 e per gli anni precedenti con ranking maggiore o uguale a 3;
- pazienti con patologia tumorale maligna in fase avanzata non in remissione;
- pazienti oncologici e onco-ematologici in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure *;
- pazienti affetti da talassemia, anemia a cellule falciformi;
- tutti i pazienti con sindrome di Down in ragione della loro parziale competenza immunologica e della assai frequente presenza di cardiopatie congenite;
- pazienti in lista d’attesa o trapiantati di organo solido *;
- pazienti in attesa o sottoposti a trapianto (sia autologo che allogenico) di cellule staminali emopoietiche (CSE) dopo i 3 mesi e fino ad un anno, quando viene generalmente sospesa la terapia immunosoppressiva *;
- pazienti trapiantati di CSE anche dopo il primo anno, nel caso che abbiano sviluppato una malattia del trapianto contro l’ospite cronica, in terapia immunosoppressiva *;
- pazienti obesi con BMI maggiore di 35;
- pazienti con diagnosi di AIDS o con <200 CD4
Nel caso di minori che non possono essere immunizzati per mancanza di vaccini indicati per la loro fascia di età saranno vaccinati i genitori o i tutori/affidatari.


AL VIA LE VACCINAZIONI A PINO TORINESE

Hanno preso il via venerdì 12 marzo anche a Pino Torinese le vaccinazioni anti-Covid nell'ambito del programma vaccinale della nostra ASL TO 5.
Il punto vaccinale, predisposto presso la Casa della Salute di via Folis 9 utilizzando gli spazi dell'Auditorium all'interno del Centro Polifunzionale, è allestito con 2 ambulatori vaccinali. Inizialmente vengono vaccinati gli ultra80enni segnalati dai propri Medici di Famiglia e convocati direttamente dal'ASL, per un totale di circa 100 persone al giorno
 
Per raggiungere la sala occorre utilizzare la scala interna o prendere l’ascensore, non possono essere utilizzate le scale esterne sul piazzale antistante.

Ricordiamo le principali indicazioni da seguire per chi deve recarsi al punto vaccinale:
• l'orario di convocazione precisa l'ora e il minuto previsti per la vaccinazione. Occorre presentarsi con puntualità con 10 minuti di anticipo. E’ necessario non arrivare troppo in anticipo al fine di evitare assembramenti all'interno della sala;
• indossare indumenti comodi per consentire di scoprire semplicemente e in breve tempo il braccio;
• nel caso in cui si assumano farmaci è necessario comunicarlo agli operatori prima di effettuare il vaccino. Meglio preparare un elenco scritto per evitare di dimenticare qualche farmaco e ridurre i tempi necessari per l’intervista iniziale effettuata dal medico.

Tutti coloro che hanno comunicato al proprio Medico di famiglia di voler essere vaccinati verranno contattati direttamente dall'ASL tramite messaggio sul cellulare: si prega quindi di non intasare le segreterie degli studi medici per richiedere aggiornamenti ma di attendere la comunicazione dell'ASL con la conferma dell'appuntamento.

Ricordiamo, infine, che in nessun caso è possibile comunicare preferenze per il tipo di vaccino da effettuare: la somministrazione verrà effettuata dall'ASL secondo le indicazioni del Ministero della Salute. Le vaccinazioni in corso per gli ultraottantenni sono effettuate con Pfizer e Moderna.

 

0
0
0
s2sdefault

Sottocategorie