Il comune in comune
Ti trovi in : 0____ESEMPI DI PAGINE :  ​QUALITA' DELL'ARIA: MISURE DI TUTELA E TEMPORANEE LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI

​QUALITA' DELL'ARIA: MISURE DI TUTELA E TEMPORANEE LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI

Versione per stampante Inoltra ad un amico
E​' stato approvato con Delibera di Giunta (n.110 27 dicembre 2017) l'accordo di programma per l'adozione di misure per il miglioramento e la tutela della qualità dell'aria. ​
Un provvedimento che fa seguito alla stipula del “Nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel bacino padano” (siglato il 5 giugno 2017 dal Ministro dell’Ambiente e dai Presidenti delle regioni Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto). L'accordo è uno strumento finalizzato a definire misure di risanamento, indicate localmente da ogni territorio, da inserire nei piani di qualità dell’aria da applicare in modo coordinato e congiunto nel Bacino Padano.
Per conoscere i valori di qualità dell'aria l'ARPA Piemonte emette, il lunedì ed il giovedì di ogni settimana, bollettini di allerta di diversi colori (verde, giallo o rosso) con conseguente applicazione graduale delle misure di salvaguardia sul territorio comunale. Il dettaglio delle misure temporanee e delle limitazioni veicolari del Comune di Pino Torinese è disponibile sul sito istituzionale, sul quale verrà anche periodicamente pubblicato il livello di allerta ARPA vigente.
"Con questo provvedimento - dichiara il Sindaco, Alessandra Tosi - ci siamo adeguati alle misure richieste dalla Regione Piemonte per il miglioramento della qualità dell'aria. Un argomento purtroppo sempre più attuale, problema di notevole importanza in tema di salute, che riguarda tutto il territorio nazionale ed europeo. Il nostro Comune si trova in collina, in una posizione privilegiata, e presenta quindi sempre un'aria più pulita rispetto alla Città. La stazione ARPA di riferimento per noi è quella di Baldissero all'interno del Parco di Superga: ciononostante è ugualmente necessario essere pronti ed operativi in caso di un innalzamento dei valori di PM10. Per far si che il blocco veicolare sia ragionato, non eccessivamente limitante e non metta troppo in difficoltà i nostri concittadini nè coloro che a Pino si recano per lavorare e per usufruire dei principali servizi, la soluzione individuata è, quindi, una limitazione del traffico (che riguarda per lo più i veicoli diesel) che consente di usufruire delle principali strade del nostro Comune e che garantisce, anche se con percorsi diversificati, il raggiungimento dei plessi scolastici, dei principali servizi, come ad esempio gli studi medici, e dei punti di collegamento con il servizio di Trasporto Pubblico Locale. Nell​'o​rdinanza abbiamo inoltre indicato altre limitazioni che, seppur non legate al traffico, incidono sulla qualita' dell'aria: vi è infatti il divieto di effettuare combustioni all'aperto, anche se di piccoli cumuli di vegetali, l'introduzione del limite a 19 gradi per la temperatura media all'interno di abitazioni ed esercizi commerciali e, infine, l'obbligo di spegnimento dei motori (a combustione diesel o benzina) in occasione di qualsiasi fermata o sosta non causata dal traffico. Il tutto senza dimenticare l'obiettivo finale, ovvero la riduzione delle emissioni nocive finalizzate al miglioramento della qualità dell'aria e la sensibilizzazione del pensiero comune per la tutela dell'ambiente e la salvaguardia della nostra salute."​​

Vivere a Pino